Il diploma istituto tecnico commerciale: una soluzione sempre attuale

Il diploma di istituto tecnico commerciale rappresenta un ottimo modo per presentarsi sul mercato del lavoro con un bagaglio di conoscenze teoriche e pratiche di grande rilevanza, specialmente per quel che riguarda le materie che hanno a che fare con l’amministrazione e l’economia, oltre che per le lingue straniere. Chi ottiene tale titolo può entrare in tutti i corsi universitari oppure scegliere di provare la via del lavoro: in entrambi i casi, avrà un ottimo successo.

Le materie che vengono insegnate sono, oltre a quelle tradizionali (religione, lingua e letteratura italiana, educazione fisica, matematica, storia, inglese), una seconda lingua straniera, geografia economica, trattamento di testi e dati, scienze della natura, scienze della materia, economia aziendale, diritto ed economia, scienza delle finanze, economia politica. Come si può intuire, chi ottiene il diploma di istituto tecnico commerciale ha la possibilità di trovare lavoro in una vasta varietà di settori, dal commerciale al turismo, dall’amministrazione all’industriale.

Proprio per questo motivo, tra i giovani – e non solo – il diploma di istituto tecnico commerciale è uno dei più apprezzati e richiesti: il bagaglio di competenze che fornisce è di assoluta qualità, e permette di affacciarsi nel contesto professionale con certezze e sicurezze (sulle quali, per esempio, non può contare chi si diploma al liceo classico, che fornisce molte nozioni teoriche ma poche pratiche). D’altro canto, anche chi vuole imboccare la strada dell’università può farlo senza remore avendo alle spalle un diploma di istituto tecnico commerciale: fermo restando che la scelta della facoltà e del corso dipendono dalle inclinazioni personali e dalle esigenze specifiche che si vogliono seguire, tale attestato permette di affrontare senza difficoltà una grande varietà di corsi: da quelli che hanno a che fare con la gestione e il trattamento dei beni culturali a quelli che riguardano più specificamente il settore economico (economia e commercio, scienza delle finanze, marketing, eccetera), senza dimenticare quelli che coinvolgono la comunicazione.

Risulta evidente, dunque, che per una famiglia che vuole pensare al futuro del proprio figlio il diploma di istituto tecnico commerciale non può che essere ritenuta un’opportunità da valutare con estrema attenzione, che presenta molti pro e pochi contro: una delle poche certezze di trovare lavoro, specialmente in un contesto sociale, politico ed economico precario come quello attuale contraddistinto da una crisi più che grave.